Un Galles concreto supera un’Italia volenterosa. Nella seconda giornata del Sei Nazioni 2019 la squadra di Warren Gatland passa all’Olimpico grazie al piede di Biggar, alle mete di Adams e Watkin ed al lavoro sporco di Navidi. Per l’Italia è la seconda sconfitta consecutiva e consola poco il fatto che il Galles non abbia dilagato ma abbia vinto solo di 11 punti. Questo Galles non ruberà l’occhio come quello di qualche edizione passata ma certo è una squadra dannatamente concreta e che sa quel che vuole.

Una squadra che all’esordio non aveva vinto a caso a Parigi, rimontando da 0-16, e che con i quattro punti di Roma rimane in corsa per vincere la manifestazione. Per l’Italia, dicevamo, una sconfitta da pronostico, onorevole nel punteggio. Azzurri che pagano i troppi errori ed un possesso dell’ovale decisamente scarso. Insomma, poche note positive per l’Italia che raccoglie il diciannovesimo KO consecutivo nella manifestazione.

La gara. Come detto partenza tutta al piede del Galles che nella prima mezz’ora andava a segno quattro volte con Biggar sfruttando l’indisciplina italiana. Azzurri che con una fiammata si riportavano sotto grazie alla meta di Steyn, forse il migliore dei suoi, ma che poi fallivano in chiusura di tempo il calcio del meno due (palo di Allan). Nel secondo tempo Allan si faceva perdonare accorciando le distanze e sfruttando al meglio l’inizio di tempo poco brillante dei gallesi. Galles che però, in una gara fallosa e bruttina, facevano valere la loro maggiore qualità chiudendo i conti con due mete, Adams al 54’ e Watkin al 69’, che portavano il vantaggio ospite a 16 punti. Nel finale meta di Padovani e poi segnatura annullata per in avanti al Galles proprio allo scadere.

Prossimo appuntamento per gli Azzurri Domenica 24 Febbraio, allo stadio Olimpico, contro l’Irlanda nella terza giornata del torneo.

Roma, Stadio Olimpico – sabato 9 febbraio 2019

Guinness Sei Nazioni 2019, II giornata
Italia v Galles 15-26 (7-12)

Marcatori: p.t.  1’ cp Biggar (0-6), 14’ cp Biggar (0-6), 18’ cp Biggar (0-9), 29’ cp Biggar (0-12), 34’ m. Steyn tr Allan (7-12); s.t. 43’ cp Allan (10-12),  54’ m. Adams tr Biggar (10-19), 69’ m. Watkin tr Ascombe (10-26), 75 m. Padovani (15-26)
Italia: Hayward; Padovani, Campagnaro, Morisi, Esposito; Allan (47’-54’ McKinley), Palazzani (59’ Gori); Parisse (cap), Steyn, Negri (56’ Barbini); Budd (51’ Ruzza), Sisi; Ferrari (59’ Pasquali), Ghiraldini (59’ Bigi), Quaglio (50’ Traorè)
All. O’Shea

Galles: Williams (67’ Amos); Holmes, Davies J., Watkin, Adams; Biggar (54’ Anscombe), Davies A. (62’ Davies G.); Navidi (67’ Moriarty), Young, Wainwright; Beard, Ball (49’ Jones AW); Lee (49’ Lewis), Dee (67’ Elias), Smith (62’ Jones W.).
All. Gatland

Arb. Mathieu Raynal (Francia)
AA1: Wayne Barnes (Inghilterra) AA2: Shuhei Kubo (Giappone)
TMO: David Grashoff (Inghilterra)
Calciatori: Biggar (Galles) 5/5, Allan (Italia) 2/4, Anscomble (Galles) 1/1
Note: Giornata soleggiata. Spettatori: 38.700
Punti conquistati in classifica: Italia 0 – Galles 4
Man of the Match: Josh Navidi (Galles)

 

 

Photo by @AndreaMartini

Copyright © 2019 by Sport Fiorentina edito da Urban Studios. - Privacy Policy.
Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il Numero Registro Stampa 6102 del 29/05/2019.
P.IVA: 02417440977 // Direttore Responsabile Paolo Giuliani // Editore: Federica Falciani