In attesa dell’ufficialità dell’acquisto della campionessa Kosheleva attesa per domani, Scandicci ritrova la migliore Vasileva e si candida insieme a Conegliano ad essere la favorita numero uno per lo Scudetto. La squadra di Parisi ha riassaporato anche la miglior Haak, ed ora per i tifosi della Savino Del Bene è tempo di sognare…

Regular season terminata da appena una settimana ed è già il momento di tuffarsi negli impegni dei Play Off Scudetto. La Savino Del Bene Scandicci comincia il suo viaggio nella post season con la serie contro la Èpiù Pomì Casalmaggiore. Al Pala Radi di Cremona va in scena la Gara 1 tra Casalmaggiore e Scandicci, che giocano nell’anticipo del sabato.

La Èpiù Pomì Casalmaggiore, chiusa la stagione regolare al sesto posto torna ai play off dopo un’attesa di 708 giorni e si presenta al match con il 6+1 composto da Skorupa al palleggio, Cuttino come opposto, Caterina Bosetti e Caraces in banda, Arrighetti e Kakolewska al centro. Spirito come libero.

La Savino Del Bene di coach Parisi, arrivata terza in campionato vuole migliorare il risultato raggiunto nella passata stagione, terminata nella semifinale contro Conegliano. Per farlo coach Parisi per prima cosa deve però superare l’ostacolo Casalmaggiore. La Savino Del Bene, nella sua storia mai vittoriosa in casa della Èpiù Pomì Casalmaggiore, si presenta alla partita con la formazione titolare composta da Malinov in regia, Haak da opposto, capitan Lucia Bosetti e Vasileva in banda, Adenizia e Stevanovic da centrali, Merlo come libero.

L’avvio di gara è leggermente favorevole alla Savino Del Bene che comanda il punteggio con scarti tra i due ed i tre punti. Sul 6-10 in favore delle ragazze di Parisi arriva così il primo time out della gara per coach Gaspari. Il “tempo” non cambia l’andamento del match. La Savino Del Bene continua ad imprimere il suo marchio sulla gara e nonostante un ace di Carcaces riporti Casalmaggiore a contatto (12-13) la Savino Del Bene non vacilla e risponde con un “muro alla Bosetti” di Bosetti (12-14). Inzia per Scandicci un break positivo costruito dalle giocate di Adenizia, che porta il punteggio sul 12-17e costringe Gaspari al secondo time out. In uscita dalla pausa Haak ed Adenizia sbarrano ancora la strada a muro (13-20). Nel finale di set Casalmaggiore non riesce ad accorciare. Stevanovic a muro fa il 17-24, Cuttino sbagliando il servizio manda i titoli di coda sulla prima frazione di gioco (18-25).

Il secondo set si apre con uno scambio bellissimo: Merlo e Bosetti fanno il miracolo in difesa, Haak mette il pallone a terra (0-2). La Savino Del Bene comincia meglio e va in vantaggio sull’1-4. Casalmaggiore non molla e con le giocate di Cuttino torna in parità prima sul 4-4, poi sul 5-5. la seconda frazione di gioco è più equilibrata, anche se Casalmaggiore non riesce mai ad andare in vantaggio. Un break di tre punti generato da un attacco di Haak, uno di Stevanovic ed un ace della stessa Haak porta Scandicci avanti sul 10-13. Gaspari ferma il match e Casalmaggiore si riavvicina, prima con Cuttino (11-13), poi con Kakolewska (13-15) e infine con la neo entrata Gray (17-18).

Parisi richiama le sue per un time out importante e dagli effetti positivi. Scandicci infatti segna tre punti consecutivi conclusi da un ace di Adenizia (17-21) che costringono Gaspari a chiamare un nuovo time out. Cuttino, un ace di Caterina Bosetti (assegnato con il videocechk) e Carcaces allungano il set e portano il punteggio sul 21-24, Haak dalla seconda linea chiude però il set con la pipe del 21-25.

Nel terzo set la Èpiù Pomì Casalmaggiore comincia meglio, passando subito al comando sul 4-2. Carcaces martella, Haak non è da meno e nei primi 6 punti della Savino Del Bene sono 5 quelli realizzati dalla svedese (7-6). Una super difesa di Vasileva ed uno splendido attacco di Lucia Bosetti danno la parità sul 7-7 a Scandicci. Una Carcaces “on fire” restituisce 3 punti di vantaggio a Casalmaggiore (11-8) e coach Parisi ferma il match. Con i muri di Stevanovic e Vasileva Scandicci torna in scia alla formazione di Gaspari (13-12). Scandicci non riesce però a tornare in parità e anzi la Èpiù Pomì Casalmaggiore vola sul 18-13 costringendo Parisi ad un nuovo time out. Adenizia e Lucia Bosetti provano a scuotere le compagne, ma il set è di Casalmaggiore, che chiude il parziale grazie ad un attacco dell’ex capitana scandiccese Arrighetti che, in primo tempo, segna il 25-17.

Un grande avvio di Cuttino caratterizza l’avvio di quarto set. Scandicci si riporta però avanti con due punti consecutivi di Vasileva (3-5). Dopo tre punti di Haak è la stessa Vasileva in pipe a firmare il 6-9. Tre punti in fila, chiusi da Caterina Bosetti, riportano Casalmaggiore sul pari 9-9. Un errore di Haak porta Casalmaggiore avanti sul 10-9, ma Scandicci risponde con un mani out di Lucia Bosetti, un muro di Haak ed un attacco di Vasileva (10-12). La Savino Del Bene va avanti di cinque punti con un muro di Stevanovic (11-16). Un attacco out di Carcaces e uno fuori misura di Cuttino consentono a Scandicci di arrivare sul 13-18. Anche Scandicci spedisce out qualche attacco e per tornare a macinare punti ci vuole un bel muro di Malinov (15-19). Haak mette a terra il pallone del 17-21, Adenizia firma un muro d’autore per il 19-23, premiando una Lucia Bosetti straordinaria in difesa. Sempre un muro di Adenizia consente alla Savino Del Bene di segnare il 20-24, un errore in attacco di Kakolewska (20-25) consegna invece il quarto set e la partita alle ragazze di coach Parisi. Per la prima volta nella sua storia la Savino Del Bene vince in casa di Casalmaggiore. La serie dei quarti di play off inizia nel miglior modo per Scandicci che, il 13 aprile, ospiterà la Èpiù Pomì Casalmaggiore tra le mura amiche, per una Gara 2 che mette già in palio la qualificazione alle semifinali scudetto.

Carlo Parisi Post Partita: “Tutti ci davano per una squadra in difficoltà e invece abbiamo dimostrato di avere voglia di inziare questi play off nel modo giusto. C’era la voglia, cerano le motivazioni, c’è stato tutto quello che serviva per giocare una buona gara. Il nostro muro-difesa nel primo, nel secondo e nel quarto set è stato aiutato dal nostro servizio. Nel complesso la performance della squadra è stata ottima. Sono molto contento per noi, perchè abbiamo sofferto in silenzio nel momento di difficoltà. Non è finito niente, perchè è solo una partita, ma perdere a Casalmaggiore oggi avrebbe condizionato tutta la serie. Con questa vittoria ci siamo guadagnati un’ottima opportunità per Gara 2 in casa nostra. Il 13 aprile sarà una partita difficile, che seguirà le linee di questa gara. Guiocheremo contro una squadra che ha tre attaccanti di posto 4 e l’opposta che nell’arco della partita sono state un po’ altalenanti. Loro hanno fatto 17 errori in attacco, che sono tanti, però è anche vero che a volte gli errori vengono fatti perchè la squadra di fronte a te sta giocando bene muro-difesa e noi questo lo abbiamo fatto. Abbiamo avuto un momento di difficoltà nel terzo set anche perchè loro hanno diminuito il numero di errori e sono state più efficaci. Nel quarto set siamo tornai ad essere una squadra ordinata e paziente e abbiamo portato a casa la prima partita.”

Èpiù Pomì Casalmaggiore – Savino Del Bene Scandicci: 1-3 (18-25, 21-25, 25-17, 20-25)

Èpiù Pomì Casalmaggiore: Skorupa, Mio Bertolo n.e., Spirito (L), Lussana, Marcon n.e., Gray 2, Bosetti C. 9, Radenkovic, Arrighetti 6, Carcaces 15, Kakolewska 8, Pincerato, Cuttino 21. All.: Gaspari M.

Savino Del Bene Scandicci: Mastrodicasa (L2) n.e., Bisconti, Malinov 1, Adenizia 12, Mitchem, Merlo (L), Papa n.e., Haak 25, Mazzaro n.e., Zago n.e., Caracuta, Stevanovic 11, Bosetti L. 11, Vasileva 17.

Arbitro: Vagni I. – Turtù M.

Durata: 22′, 29′, 25′, 31′. Totale: 1h 59′

Attacco: 35%-40%

Ricezione perfetta: 42%-39%

Muri: 7-17

Ace: 3-2

Copyright © 2019 by Sport Fiorentina edito da Urban Studios. - Privacy Policy.
Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il Numero Registro Stampa 6102 del 29/05/2019.
P.IVA: 02417440977 // Direttore Responsabile Paolo Giuliani // Editore: Federica Falciani