Al via l’Europeo maschile. Neppure il tempo di celebrare adeguatamente il bronzo delle ragazze ed il mondo del volley viene proiettato in un’altra grande avventura. La nazionale Azzurra di Blengini affronta da domani (esordio alle 17.15 contro il Portogallo) la sua rassegna continentale. Ed allora per seguire al meglio questo grande appuntamento, ecco una rapida guida su numeri, avversarie, calendario e formula. Un filo rosso per seguire al meglio le gesta della nostra nazionale.

Prima però ecco le parole del libero azzurro, nonché veterano della spedizione azzurra Max Colaci:

“L’Italia arriva in buona forma a questo appuntamento – ha dichiarato il libero azzurro – Nell’ambiente c’è entusiasmo e ottimismo; abbiamo lavorato tanto e bene in questo periodo e il risultato ottenuto qualche settimana fa a Bari ci ha dato ancora più voglia, siamo molto determinati e vogliamo arrivare più lontano possibile. Nel gruppo la voglia e l’atmosfera sono quelli giusti, sono convinto che ci faremo trovare pronti. Come al solito e come ci impone la nostra tradizione partiamo tra le favorite anche se, a mio avviso, le due squadre più attrezzate e più forti, almeno sulla carta, so no la Russia e la Polonia, ma noi siamo lì e ce la giocheremo con la consapevolezza dei nostri mezzi e capacità, rispettando tutti come sempre. Sappiamo che la medaglia più importante manca da troppo tempo e proprio per questo è uno dei nostri obiettivi stagionali. Sarà difficile perché i Campionati Europei sono una manifestazione complessa, ma è giusto che sia così. L’Italia però deve avere sempre la testa e l’obiettivo di arrivare in fondo a tutte le manifestazioni alle quali partecipa”.
L’atleta poi prosegue: “La formula adottata è un po’ particolare, abbiamo visto quanto accaduto alle ragazze che pur vincendo il loro raggruppamento sono state costrette ad andare a giocare in un altro paese, ma va bene così, il regolamento è uguale per tutti quindi il problema non esiste. Noi dobbiamo concentrarci su ogni singola partita e provare a vincerle tutte, i conti li faremo alla fine”.

Il 31° Campionato Europeo di Pallavolo Maschile che si presenta con una formula allargata a 24 squadre che giocheranno sui campi di quattro paesi differenti (Francia, Belgio, Slovenia, Olanda). L’Italia è stata inserita nella Pool A di Montpellier con i padroni di casa della Francia, Bulgaria, Grecia, Romania e, come detto, Portogallo. Girone con due ostacoli principali rappresentati dalla Francia e dalla Bulgaria.
L’Italia, dopo aver ottenuto il pass per Tokyo 2020, cercherà di migliorare il 5° posto del 2017. L’ultima vittoria di un Campionato Europeo degli Azzurri risale 2005, l’ultimo podio (3° posto) al 2015.

Questo l’elenco dei 14 atleti scelti dal commissario tecnico Gianlorenzo Blengini per la rassegna continentale.
Alzatori: Simone Giannelli, Riccardo Sbertoli
Centrali: Simone Anzani, Davide Candellaro, Roberto Russo, Matteo Piano
Schiacciatori: Oleg Antonov, Filippo Lanza, Daniele Lavia, Osmany Juantorena
Libero: Fabio Balaso, Massimo Colaci
Opposti: Gabriele Nelli, Ivan Zaytsev

5 sono gli atleti esordienti ai Campionati Europei: Sbertoli, Candellaro, Russo, Lavia, Nelli
8 sono gli atleti presenti a questa rassegna continentale che hanno vinto l’ultima medaglia agli Europei (2015): Giannelli, Antonov, Juantorena, Lanza, Zaytsev, Anzani, Piano, Colaci.
Ivan Zaytsev è l’atleta del gruppo con più presenze in nazionale: 226.
Ivan Zaytsev è l’atleta del gruppo con più medaglie agli Europei: argento nel 2011, argento nel 2013 e bronzo nel 2015.
Massimo Colaci è il veterano del gruppo: è nato il 21 febbraio 1985
Daniele Lavia è l’atleta più giovane del gruppo: è nato il 4 novembre 1999

La composizione dei quattro raggruppamenti
Pool A (Montpellier, Francia): Bulgaria, Francia, Grecia, Italia, Portogallo e Romania
Pool B (Bruxelles-Anversa, Belgio): Austria, Belgio, Germania, Serbia, Slovacchia e Spagna
Pool C (Lubiana, Slovenia): Bielorussia, Finlandia, Macedonia, Russia, Slovenia, Turchia
Pool D (Rotterdam-Amsterdam, Olanda:): Rep. Ceca, Estonia, Montenegro, Olanda, Polonia, Ucraina

Gli azzurri in TV nella prima fase su Rai e DAZN
12/9: Portogallo-Italia diretta Rai Due ore 17.15 e DAZN
13/9: Italia-Grecia diretta Rai Tre ore 20.45 e DAZN
15/9: Romania-Italia diretta Rai Due ore 14 e DAZN
17/9: Italia-Bulgaria ore 19.30 diretta Rai Sport + HD e DAZN
18/9: Francia-Italia ore 20.30 diretta Rai Sport + HD e DAZN

La Formula
FASE A GIRONI – Il Campionato Europeo vedrà scendere in campo 24 nazionali, 8 in più rispetto alle precedenti edizioni. Le squadre sono state divise in quattro gironi: Pool A (Montpellier), Pool B (Bruxelles), Pool C (Lubiana), Pool D (Rotterdam).
Nella prima fase verrà adottata la formula del round robin: ogni formazione disputerà 5 partite per un totale di 60 incontri.
Le prime quattro di ciascuna pool (totale 16) avanzeranno agli ottavi di finale, mentre le ultime due (totale 8) saranno eliminate.
FASE A ELIMINAZIONE DIRETTA – Ciascun Paese Organizzatore ospiterà rispettivamente due ottavi di finale e un quarto di finale che metterà di fronte le squadre vincitrici degli ottavi disputati nello stesso paese. Le città in questione saranno: Nantes, Anversa, Lubiana e Apeldoorn.
OTTAVI DI FINALE – Ogni paese organizzatore ospiterà il 21 e 22 settembre due ottavi di finale, secondo questo schema:
A1 vs C4
A2 vs C3
A3 vs C2
A4 vs C1
B1 vs D4
B2 vs D3
B3 vs D2
B4 vs D1
Le prime e le seconde della fase a gironi giocheranno nel paese dove hanno disputato la pool, mentre le terze e le quarte si trasferiranno. Sono previste, però, delle eccezioni:
– Le nazioni organizzatrici, in caso di qualificazione, hanno il diritto di giocare in casa l’ottavo di finale, anche se non otterranno il 1° o 2° posto nel girone. In quel caso sarà la squadra (1° o 2° classificata) dell’altra pool a spostarsi.
– Nel caso, al termine della fase a gironi, due nazioni organizzatrici debbano incontrarsi negli ottavi (es. 1a vs 4c 2a vs 3c), verranno invertiti gli accoppiamenti degli ottavi (es. 1a vs 3c o 2a vs 4c).
Per quanto riguarda gli ottavi di finale in Francia, la Nazionale transalpina per esigenze televisive giocherà sabato 21 settembre.
QUARTI DI FINALE – I quarti di finale verranno disputati il 23 e 24 settembre in ciascun paese ospitante tra le due vincitrici degli ottavi di finale che hanno giocato nello stesso paese.
SEMIFINALI E FINALI – Una semifinale verrà disputata a Lubiana il 26 settembre, l’altra a Parigi il 27. La squadra vincitrice del quarto di finale disputato in Belgio andrà in Francia, mentre quella vincitrice del quarto in Olanda andrà in Slovenia.
Le finali 1°-2° posto (ore 17.30) e 3°-4° posto (ore 18.00) sono in programma a Parigi, rispettivamente, il 29 e 28 settembre.

SISTEMA DI PUNTEGGIO – Il sistema di punteggio prevede che nel caso in cui un match
terminerà 3-0 o 3-1, alla squadra vincitrice andranno 3 punti, alla perdente 0. In caso di 3-2, 2 punti alla vincente e 1 alla perdente.
Le squadre verranno classificate in base al numero di match vinti, punti, quoziente set e quoziente punti. Ultimo criterio lo scontro diretto.

Copyright © 2019 by Sport Fiorentina edito da Urban Studios. - Privacy Policy.
Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il Numero Registro Stampa 6102 del 29/05/2019.
P.IVA: 02417440977 // Direttore Responsabile Paolo Giuliani // Editore: Federica Falciani