La Emma Villas Aubay Siena rimonta dopo avere perso i primi due set e si aggiudica al tiebreak il Memorial Parenti. E’ una grande prova di carattere per il team biancoblu, che con caparbietà rimette in piedi la sfida e alla fine sbanca il PalaParenti. Gabriele Maruotti è stato votato miglior giocatore dell’incontro.

Emma Villas Aubay Siena e Kemas Lamipel Santa Croce sono tornate ad affrontarsi in questo precampionato. Lo hanno fatto oggi pomeriggio al PalaParenti in provincia di Pisa per disputare il Memorial Parenti ad un paio di settimane di distanza dal test match giocato il 20 settembre scorso al PalaEstra.

Primo set Siena parte con Falaschi e Romanò sulla diagonale palleggiatore-opposto, Maruotti e Mariano in banda, Zamagni e Gitto al centro, Davide Marra libero. I padroni di casa di Santa Croce schierano invece Acquarone in cabina di regia e Padura Diaz al posto 2, Krauchuk e Colli in banda, Larizza e Alberto Marra centrali, Catania in seconda linea a difendere.

Si comincia con Santa Croce che mette a terra il primo pallone con Krauchuk. Larizza poco dopo mura Romanò ed è 2-0. Che diventa 3-0 con l’errore di Maruotti nella pipe orchestrata con Falaschi. Il parziale dei lupi biancorossi prosegue con l’attacco di Padura Diaz che gioca bene sulle mani del muro (4-0). Il primo punto senese è opera di Yuri Romanò (4-1). Gitto fa vedere di avere buone qualità al servizio, arriva un punto break per la Emma Villas Aubay (4-2). Romanò viene murato una seconda volta da Larizza che ha iniziato assai bene il match. Poi però l’ex opposto di Bergamo si riscatta e sigla il sesto punto degli ospiti (8-6). Colli realizza un bel servizio vincente dai nove metri, qualche indecisione senese consente a Santa Croce di raggiungere il +5 (12-7) sul quale coach Gianluca Graziosi chiede time out per parlare con i suoi giocatori. Bella veloce Falaschi-Gitto ed è 13-9, ma Krauchuk è caldo e risponde subito con una ottima schiacciata. A segno anche Romolo Mariano, mentre Maruotti mura Acquarone nel tentativo del palleggiatore dei locali di andare a segno di seconda. Siena sta sbagliando un po’ troppo al servizio e in attacco. A fine set saranno 5 gli errori dai nove metri e il 37% la percentuale in attacco dei biancoblu. Tuttavia la squadra allenata da coach Graziosi riesce a rifarsi sotto con il muro punto di Romanò e con il successivo attacco vincente di Mariano (19-17). Colli però allunga per i suoi (20-17), mentre Padura Diaz sbaglia l’attacco seguente. Siena è tuttavia ancora troppo fallosa, ancora Padura Diaz chiude il set: 25-22.

Secondo set Stesse squadre in campo. Siena inizia con una pipe a segno di Maruotti, poi Mariano si mette in mostra con due punti di fila. In questa fase capitan Gabriele Maruotti guida l’attacco dei senesi, mentre nel team locale Acquarone guarda spesso al centro trovando i punti di Alberto Marra e Larizza. Time out richiesto da Siena sul 12-9 in favore dei padroni di casa. L’ace di Padura Diaz vale il 14-10, nello scambio seguente Romanò riesce a beffare il muro di Santa Croce (14-11). Siena lotta, ma la Kemas Lamipel regge. Di Mariano il punto numero 15 per Siena (19-15), tuttavia Krauchuk risponde subito. Entra Milan al posto di Maruotti. L’apporto di Colli continua ad essere molto rilevante: lo schiacciatore biancorosso mette giù il pallone del 24-20. Gli risponde Milan, già autore di 2 punti. Ed è ancora Colli a chiudere il secondo parziale sul 25-21.

Terzo set Anche nel terzo parziale comincia avanti Santa Croce. Gli errori di Maruotti e Romanò danno ai lupi biancorossi tre punti di vantaggio (7-4). Acquarone si inventa una bella veloce con Alberto Marra. Maruotti mura Padura Diaz ed è 8-8. In campo per Siena c’è la stessa diagonale Falaschi-Romanò, in banda ci sono Maruotti e Milan, c’è Smiriglia insieme a Gitto al centro, Davide Marra libero. Proprio Smiriglia mura l’attacco dei biancorossi e ora Siena è avanti (9-10). Buono l’impatto di Smiriglia, il centrale va ancora a segno per il 10-11. La gara si accende, arriva un muro punto del palleggiatore senese Marco Falaschi e quando Krauchuk spedisce lungo il risultato è sul 12-13. Santa Croce rimette la testa avanti, ma il break senese arriva con il turno in battuta di Yuri Romanò. Quando l’opposto senese realizza un bellissimo ace i biancoblu si portano sul +1 (16-17). Maruotti va a segno sulla parallela, poi Siena mura con Sebastiano Milan (18-20). Bene ancora Yuri Romanò, molto caldo e autore del 19-21. Due punti di fila di Milan danno la possibilità del set point a Siena (20-24), Gitto chiude il terzo set (20-25). In questo set sono stati ben 5 i muri punto di Siena.

Quarto set Proprio dal muro ricomincia la Emma Villas Aubay nel quarto parziale: uno di Zamagni e uno di Milan. Arriva poi anche l’ace di Zamagni per l’1-3. Ancora un muro-punto per Siena, stavolta di Falaschi su Colli: 1-4. Molto bravo anche Milan che da posto 4 va a segno per l’1-5. Il turno in battuta di Zamagni prosegue con un altro ace del centrale senese: 1-6. Krauchuk interrompe il parziale ospite incrociando e trovando così il 2-6. Gitto mette giù il punto numero 7 per Siena. Non passa l’attacco di Padura Diaz: 5-9. Controbreak locale e 9-9 con alcuni ottimi attacchi dei padroni di casa. La veloce Falaschi-Gitto vale il nuovo vantaggio senese: 9-10. Ancora Gitto, stavolta si supera con un salvataggio in tuffo e Maruotti concretizza con l’ennesimo muro vincente di Siena in questa parte della sfida. Il match va ad elastico: Krauchuk sbaglia e ora è 9-12. Di Maruotti il tredicesimo punto senese nel set. E ancora Maruotti vincente da posto 4: 11-14. Riduce lo svantaggio Santa Croce con la schiacciata ad incrociare di Padura Diaz, con l’ace di Larizza e l’errore di Romanò: 16-16. Da Milan e Maruotti arrivano punti preziosi per la Emma Villas Aubay.

Davide Marra è favoloso con un altro salvataggio che merita applausi a scena aperta. Si arriva fino al 21-21 con l’ace di Padura Diaz aiutato dal nastro. Il muro di Acquarone vale il 23-23, è di Milan il punto del set point (23-24). Molto contestato il punto che gli arbitri danno a Padura Diaz: il pallone sembra fuori, ma per gli arbitri vale il 24-24. Si procede ai vantaggi: ok Gitto, ma la battuta di Milan è out: 25-25. Ancora Gitto a segno: 25-26. Ma lo stesso centrale senese manda la battuta sulla rete: 26-26. Ancora set point senese con Maruotti: 26-27. Ma la Emma Villas sbaglia ancora la battuta con Romanò: 27-27. Sbaglia pure Padura Diaz: 27-28. La schiacciata di Krauchuk tocca le mani del muro: 28-28. Molto bravo Milan: 28-29. Muro Santa Croce per il 29-29. Out il servizio di Larizza: 29-30. Ma arriva un altro muro punto dei locali: 30-30. Milan è di nuovo bravo in attacco: 30-31. Maruotti e Romanò chiudono il set 31-33.

Quinto set Il primo punto è di Zamagni. Krauchuk sbaglia ed è 0-2. Scambio lunghissimo poco dopo, con Romanò che trova lo spunto vincente: 2-4. Maruotti colpisce ancora: 3-6. L’attacco di Santa Croce finisce fuori ed è il settimo punto biancoblu. Al cambio di campo si va sul 4-8. Siena spinge e accelera: 5-10. Zamagni è bravo, la sua veloce vede finire la palla proprio sulla riga. E Siena mantiene in questo modo cinque punti di vantaggio. Entra Zanni, ed è proprio il giovane palleggiatore senese a trovare un altro muro prezioso: 7-12. Gitto si conferma molto importante anche in questo tiebreak: è lui a chiudere uno scambio lungo giocando sulle mani del muro avversario (9-13). Santa Croce non molla e realizza quattro punti di fila: 13-13. Padura Diaz realizza un ace e un altro punto poco dopo. Ma il successivo errore dai nove metri dell’opposto italo-cubano dà il match point a Siena. La battuta di Mariano tocca il nastro e ricade dalla parte senese: 14-14. Krauchuk attacca con profitto e stavolta il match point è per Santa Croce. Falaschi serve Maruotti che non sbaglia: 15-15. Gitto e Alberto Marra sbagliano la battuta, è ancora parità sul 16-16. Padura Diaz in questa occasione sbaglia, 17-16. Romanò però tira fuori di poco: 17-17. Il muro su Romanò porta al match point dei biancorossi: 18-17. E’ ancora parità grazie alla schiacciata vincente di Gabriele Maruotti: 18-18. Padura Diaz a segno: 19-18. Falaschi cerca nuovamente Maruotti, la sua pipe vale il 19-19. Zamagni realizza l’ace del 19-20. Lo scambio più bello della sfida arriva adesso, con tocchi a muro, salvataggi e grandi difese: alla fine Padura Diaz dà il punto ai suoi. Pareggia Romanò: 21-21. Il muro senese dà ancora un match point alla Emma Villas Aubay: 21-22. Alla fine Siena vince, il lunghissimo tiebreak termina 23-25 e i biancoblu sbancano il PalaParenti.

Kemas Lamipel Santa Croce – Emma Villas Aubay Siena 2-3 (25-22, 25-21, 20-25, 31-33, 23-25)

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Krauchuk 20, Bargi 2, Mannucci, Andreini (L), Padura Diaz 26, Di Marco, Acquarone 5, Larizza 9, Catania (L), Lavanga, Prosperi, Alberto Marra 9, Colli 6, Mazzon 4. Coach: Pagliai. Assistente: Douglas.

EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Zamagni 10, Davide Marra (L), Cappelletti, Falaschi 4, Lucconi, Gitto 8, Zanni, Smiriglia 3, Mariano 7, Milan 17, Maruotti 26, Romanò 19. Coach: Graziosi. Assistente: Pelillo.

 

(Ufficio Stampa Emma Villas Aubay Siena)

Copyright © 2019 by Sport Fiorentina edito da Urban Studios. - Privacy Policy.
Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il Numero Registro Stampa 6102 del 29/05/2019.
P.IVA: 02417440977 // Direttore Responsabile Paolo Giuliani // Editore: Federica Falciani