Le Pagelle:

Terracciano: 6 Sempre attento nelle poche volte chiamato in causa.

Ceccherini: 6 Nessuna sbavatura degna di nota. Si conferma un sostituto di lusso.

Milenkovic: 6 Qualche piccola sbavatura, anche per alcune disattenzioni individuali. Mantiene però calma, e il carisma del fenomeno.

Igor: 6.5 Sicuro e concreto. Dalla sua parte non si passa.

Lirola: 4 Da un suo grave errore nasce il gol del pareggio ferrarese. Una disattenzione che riassume perfettamente la stagione disastrosa dell’esterno ex Sassuolo.

Agudelo: 7 Davvero propositivo. Si smarca sempre bene, anche grazie ad una tecnica di base davvero interessante. Ad inizio secondo tempo sfiora il gol con un bellissimo tiro a giro, terminato a lato di un soffio. (55’ Kouamè: Non brilla particolarmente, ma con un meraviglioso stacco di testa regala i 3 punti alla Fiorentina. È lui ad avere l’ultima parola della stagione, è lui che dovrà avere la prima nella prossima).

Pulgar: 6.5 Non troppo incisivo in fase d’impostazione. Trova comunque qualche buona verticalizzazione, non sfruttate però dai compagni. Si conferma fenomenale sulle palle piazzate: 6º assist per lui. Anche dal dischetto si conferma cinico e freddo: 7º rigore stagionale.

Duncan: 7 La sblocca con un bel tiro sul primo palo, al termine di una bella azione corale. Fisicamente disarmante, si conferma come polmone della squadra. Tanta grinta e anche tanta qualità: la nuova Viola sarà anche sua.

Venuti: 6 Spinge bene, con coraggio e con buone qualità. Non riesce però a trovare il cross giusto. Nel complesso si conferma comunque estremamente meritevole della conferma. (65’ Sottil: S.V. parte premendo sull’acceleratore, per poi però perdere giri col passare dei minuti. Sul finale trova un bel tiro-cross per Cutrone, che non trova però la sfera).

Chiesa: 6 Si da da fare, evidenziando tanta voglia di prendersi sulle spalle la squadra. Lo fa però creando un mix tra buone giocate e qualche errore di troppo. Manca ancora la fame e la voglia di gol del campione. All’attivo però ha un assist e un rigore conquistato: comunque non male. 

Vlahovic: 5 Nel primo tempo sbaglia molto: tanti passaggi, anche i più banali. Nel secondo tempo conferma le sue difficoltà. Brutta l’ultima partita della stagione per lui. (65’ Cutrone: Ha un’enorme occasione all’80’, ma da buona posizione calcia centralmente).

All. Iachini: 5 La squadra non ha un gioco, sa solo difendere e sperare in qualche azione individuale. Dopo la bella partita col Bologna, torna a schierare il 3-5-2, rimettendo nuovamente Chiesa fuori posizione. Dovrà crescere anche lui, soprattutto sotto l’aspetto tattico.

Copyright © 2019 by Sport Fiorentina edito da Urban Studios. - Privacy Policy.
Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il Numero Registro Stampa 6102 del 29/05/2019.
P.IVA: 02417440977 // Direttore Responsabile Paolo Giuliani // Editore: Federica Falciani