Povera Fiorentina! La squadra di Iachini torna da Reggio Emilia senza punti e con tanti punti interrogativi. Ad un primo tempo giocato di rimessa, con attenzione e con grande apparente solidità è seguita una ripresa deprimente per i tifosi viola. Due rigori in tre minuti, figli non di traveggole del direttore di gara ma semmai dei difensori della Fiorentina, sono stati gli “episodi” che questa volta hanno condannato la squadra di Iachini all’ennesima sconfitta e ad un finale di torneo tutto da conquistare, a cominciare dalla prossima, ravvicinata, trasferta di Verona.

In sintesi la cronaca. Inizio con il consueta 3-5-5 per Iachini e con il Sassuolo che, privo di molti titolari, faceva gran possesso palla ma non incideva. Era così la Fiorentina a farsi preferire dal punto di vista delle occasioni da rete. Ribery e, soprattutto, un Castrovilli finalmente ispirato sfioravano il vantaggio e, dopo il bel goal da fuori di Bonaventura al 30′, il raddoppio. Sfortunato il palo colto dal dieci viola dopo una bella percussione. Nella ripresa la Fiorentina sembrava poter controllare bene un Sassuolo poco ficcante e prevedibile. La serata, però, cambiava grazie ai cambi di De Zerbi. Berardi e Defrel incidevano eccome ed al primo affondo del primo la difesa viola si faceva sorprendere alle spalle e Dragowski commetteva fallo da rigore. Trasformazione imparabile di Berardi e neanche il tempo di mettere la palla sul dischetto che era Pezzella a regalare il secondo penalty per fallo su Raspadori. Ancora Berardi che questa volta spiazzava il portiere polacco. Gara che praticamente terminava qua. La Fiorentina si scioglieva come neve al sole. I cambi di Iachini non avevano lo stesso peso di quelli del collega ed il Sassuolo poteva divertirsi negli spazi lasciati da una Fiorentina sbilanciata. Al 74′ il terzo goal, a segno Lopez da fuori area sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Poi più niente, almeno da parte di una viola sempre più pallida e preoccupante.

Sassuolo vs Fiorentina ph Andrea Martini

SASSUOLO – FIORENTINA 3-1
SASSUOLO: Consigli; Muldur (85′ Marlon), Chiriches, Ferrari, Rogerio (46′ Kyriakopoulos); Obiang, Maxime Lopez; Traorè (46′ Defrel), Djuricic (46′ Berardi) , Boga; Raspadori (75′ Locatelli).
A disposizione: Pegolo, Turati, Toljan, Kyriakopoulos, Marlon, Peluso, Locatelli, Magnanelli, Bourabia, Haraslin, Oddei, Berardi, Defrel.
Allenatore: Roberto De Zerbi.
FIORENTINA: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Venuti (77′ Malcuit); Caceres, Bonaventura (70′ Callejon), Castrovilli (’70 Eysseric), Pulgar, Biraghi (82′ Kouamé); Vlahovic, Ribery.
A disposizione: Terracciano, Rosati, Martinez Quarta, Barreca, M. Olivera, Malcuit, Igor, Callejon, Amrabat, Montiel, Eysseric, Kouamé.
Allenatore: Giuseppe Iachini.
Reti: 30′ Bonaventura (F), 58′ 61′ Berardi (S) (due rigori), 74′ M. Lopez

Copyright © 2021 by Sport Fiorentina edito da Urban Studios. - Privacy Policy.
Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il Numero Registro Stampa 6102 del 29/05/2019.
P.IVA: 02417440977 // Direttore Responsabile Paolo Giuliani // Editore: Federica Falciani